05 Dic 2016

Piero Pelù: “Matita cancellabile”. Vera ignoranza o marketing geniale?

La matita che ho usato per votare era cancellabile. Dopo aver provato su un foglio e averlo constatato ho denunciato la cosa al presidente del mio seggio“. Così Piero Pelù, noto cantante toscano scrive sulla sua pagina Facebook del quale vi riporto qui sotto l’allegato:

Senza scendere ora nei particolari, ve la do io la risposta a tutte queste domande, risposta che avreste comunque facilmente reperito in Internet con una piccolissima ricerca ma che invece ha scatenato il BOOM di polemiche. La matita normale ha al suo interno una mina composta unicamente da grafite. Le matite usate per il voto, dette anche copiative, hanno al suo interno anche anche un colorante solubile in acqua (blu di metilene o violetto di metile) ed un collante (gomma adragante).

Le matite copiative risultano però essere indelebili solamente sulla scheda elettorale realizzate con una particolare filigrana e composizione chimica che ne impediscono la cancellazione in quanto la normale gomma cancellerebbe solamente la grafite lasciando intatta la parte dei coloranti!

Ecco svelato il mistero. Noto però come, con grande astuzia, il nostro Pelù abbia taggato nel post il suo nuovo album “#Eutòpia“. La domanda ora è: non sapeva veramente della storia della composizione della matita o è stato un geniale modo di cavalcare la cresta dell’onda e farsi della pubblicità gratuita? Questo, è il vero marketing.

Share this

© 2011-2018 Niro Informatica | All Rights Reserved